Emorroidi Cura Veloce

Le emorroidi sono dei piccoli cuscinetti vascolari posti nell’ano, il loro ruolo è quello di facilitare il ricambio sanguigno. Il problema è che determinate situazioni, le emorroidi, si ingrossano e provocano fastidi e dolore.

Le emorroidi sono un disturbo che è tipico dei paesi più civilizzati, nel terzo mondo conoscono molto poco il problema delle emorroidi. Questo ci fa capire come lo sviluppo delle emorroidi sia strettamente legato all’alimentazione ed allo stile di vita. In media questo disturbo colpisce una persona su due tra i 45 ed i 65 anni.

Le emorroidi possono avere più di una causa. Sicuramente la prima che salta alla mente, e la più diffusa, è la stipsi. Sforzi prolungati per stimolare l’evacuazione di feci favoriscono la comparsa di questo tipo di problema. Anche ripetute scariche di dissenteria possono essere causa di emorroidi.

Cause delle emorroidi

Tra le altre cause comuni vanno considerate: la situazione ormonale, la posizione del corpo durante l’arco della giornata, sport come il motociclismo o il ciclismo che stressano la zona, scarsa attività fisica, sforzi accentuati (dal sollevare carichi pesanti ad una forte tosse) e lo stress.

Anche le gravidanze condizionano il rischio di sviluppo delle emorroidi oppure il peggioramento delle stesse.

In alcuni casi le emorroidi dipendono da cause ben più gravi: tumore del retto, cirrosi epatica, o trombosi.

Tra i sintomi più comuni delle emorroidi troviamo: senso di pesantezza, bruciore e prurito. Uno dei sintomi che più provoca spavento è la presenza di sangue nelle feci, che pur essendo piuttosto comune crea preoccupazioni. Ovviamente se il sanguinamento è abbondante e persistente, conviene rivolgersi ad un medico.

Le emorriodi vanno curate in base alla loro gravità. In uno stadio più avanzato del disturbo, ci si può aiutare tramite unguenti da applicare direttamente sulla zona interessata, gli unguenti sono utili per alleviare il fastidio ed il prurito, ma soprattutto per ridurre il volume delle emorroidi stesse.

Ci sono poi soluzioni più “definitive” per le quali è necessario l’intervento medico, tra tutte citiamo la cauterizzazione elettrica che ne permette il riassorbimento oppure tramite intervento chirurgico. Emorroidi grosse ed estese possono, infatti, essere rimosse chirurgicamente, dopo di che si passa alla legatura elastica delle vene per evitare che si riformino.

Ultime notizie sulle emorroidi